Presentazione Rassegna Europea – 22 giugno 2018

Foto della presentazione del nuovo numero della nostra rivista “Rassegna Europea”, tenutasi presso gli amici dell’agriturismo Gartroz Larosadigorizia che hanno allietato la serata con un ottimo banchetto di cucina tipica goriziana! Con noi l’Ambasciatore Antonio Pasquale Baldocci, presente alla firma dei Trattati di Roma del 1957, e il dott. Drago Kraljevic, già Ambasciatore per la Repubblica di Croazia a Roma, a cui è stata consegnata la tessera d’onore di socio dell’Accademia Europeista del FVG.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Di nuovo a Scuola d’Europa!

Sabato scorso ho vissuto un’esperienza intensa, che mi ha segnato profondamente. Insieme a Daniel Baissero e Francesca Gravner, sono entrata in una classe terza del liceo scientifico Duca degli Abruzzi di Gorizia e per due ore ho raccontato e smontato alcune delle falsità riguardo all’Europa che vengono spesso ripetute da molti euroscettici. Alla fine della lezione, un ragazzo si è avvicinato a me e ha espresso il suo forte interesse per il tema. Ci ha chiesto come fare per tenersi informato e quali corsi di laurea potrebbero dargli delle conoscenze specifiche sull’Europa. “Sapete, i miei genitori a tavola parlano di politica e di attualità e io, invece di fare altro, li ascolto”. Le mele non cadono mai lontano dall’albero, tuttavia grazie a quell’unico ragazzo a fine giornata ho avuto la sensazione di aver vinto.

di Laura Botti

Questo slideshow richiede JavaScript.


9 maggio 2018 – Festa d’Europa

In occasione della Festa d’Europa, ci siamo ritrovati in piazza Transalpina per parlare tutti insieme di Unione Europea. Assieme a noi presente l’ambasciatore Antonio Pasquale Baldocci, presente alla firma dei Trattati di Roma del 1957.

Questo slideshow richiede JavaScript.


A scuola d’Europa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra oggi, 2 maggio, e venerdì, 4 maggio, al Liceo delle Scienze Umane si parla di Europa. A guidare alcuni gruppi di lavoro, grazie alla disponibilità della dirigenza scolastica, i rappresentanti della sezione giovanile dell’Accademia Europeista del Friuli Venezia Giulia: euroscetticismi, ambiente e mobilità internazionale.

Non ci aspettavamo un così alto livello di attenzione da parte di una classe di giovanissimi su un tema così complesso come gli euroscetticismi. Invece, gli approcci che Elisa Contin ed io abbiamo proposto a questioni tra le più gravi per la sopravvivenza dell’Europa hanno prodotto interesse, dibattito e riflessioni condivise. Evidentemente anche in una seconda liceo c’è la percezione dell’importanza dei valori europeisti ed il pericolo – politico, economico, culturale e sociale – che gli euroscetticismi portano con sè.

In altre due classi sono stati affrontate, con la guida di Francesca Gravner, Virginia Quarantotto Vittori, Ilaria Dal Pio Luogo, Daniel Baissero e Simone Porta, una serie di problematiche ambientali e relativi approcci a livello europeo, oltre ai programmi relativi alla mobilità, volontariato, tirocini dedicati dall’UE ai giovani.

Il lavoro con i liceali dello Slataper proseguirà facendo ruotare i gruppi sui diversi temi in modo da aver realizzato, al termine dell’esperienza, una panoramica che, viste le risultanze della prima giornata, crediamo lascerà utili tracce per futuri personali approfondimenti.

di Angelica Stasi (da “Piazza Traunik”).


Corso “La crisi dello Stato tra Nazionalismo e Federalismo”

Ciclo di tre incontri, svoltisi dal 12 al 31 gennaio 2018, con l’obbiettivo di fornire ai partecipanti la conoscenza dei più importanti momenti dell’attualità europea. Primo incontro: “Stato e territorio in ottica europea”, insieme all’europarlamentare Isabella De Monte. Secondo incontro: “Crisi dello Stato nazionale: il caso Catalogna”, a cura di Giulio Ercolessi, presidente della Federazione Umanista Europea avente sede a Bruxelles. Terzo incontro: “Società e Stato tra centralismo e federalismo”, a cura di Marco Cucchini, docente presso l’Università degli Studi di Udine.

Questo slideshow richiede JavaScript.



Invito incontro “Bridges and Borders” 21 Ottobre 2016

“Bridges and Borders”

A quasi sessant’anni dalla firma del Trattato di Roma, il processo di integrazione europea, caratterizzato da una espansione continua, ha finito con il riguardare ben 28 Paesi. Nel contempo, si è assistito all’aggravamento di una crisi che si è manifestata sia nell’economia che nella società con il fenomeno delle migrazioni di massa. La debolezza di una risposta europea ha viceversa favorito la tendenza al ritorno verso lo stato nazionale con il ripristino dei confini in vari Paesi europei. Con “Bridges and Borders” si vuole invece porre l’accento sul comune denominatore del consenso verso l’idea di collaborazione e maggiore integrazione europea, vale a dire verso la costruzione di ponti e non di barriere.

L’incontro si terrà venerdì 21 ottobre 2016 con inizio alle ore 17 presso la Sala Convegni del Best Western Gorizia Palace, Corso Italia n. 63, Gorizia.

Dopo i saluti del Presidente dell’Accademia Europeista Claudio Cressati e delle autorità sono previsti gli interventi di:

  • Lino Sartori, filosofo e docente universitario;
  • Alessandro Maran, Senatore della Repubblica;
  • Drago Kraljevic, già Ambasciatore della Repubblica di Croazia;
  • Willibald Richter, già Segretario Generale dell’Europazentrum di Graz (Austria).
  • Concluderà l’incontro lo scrittore Veit Heinichen.

A moderare Pio Baissero, Direttore dell’Accademia Europeista del Friuli Venezia Giulia

Scarica il programma completo dell’evento e della manifestazione Eunet

Programma Venerdì 21 ottobre 2016

Programma EUNET 21-23 Ottobre 2016

 


Incontro “Bridges and Borders”

“Bridges and Borders”

A quasi sessant’anni dalla firma del Trattato di Roma, il processo di integrazione europea, caratterizzato da una espansione continua, ha finito con il riguardare ben 28 Paesi. Nel contempo, si è assistito all’aggravamento di una crisi che si è manifestata sia nell’economia che nella società con il fenomeno delle migrazioni di massa. La debolezza di una risposta europea ha viceversa favorito la tendenza al ritorno verso lo stato nazionale con il ripristino dei confini in vari Paesi europei. Con “Bridges and Borders” si vuole invece porre l’accento sul comune denominatore del consenso verso l’idea di collaborazione e maggiore integrazione europea, vale a dire verso la costruzione di ponti e non di barriere.

L’incontro si terrà venerdì 21 ottobre 2016 con inizio alle ore 17 presso la Sala Convegni del Best Western Gorizia Palace, Corso Italia n. 63, Gorizia.

Dopo i saluti del Presidente dell’Accademia Europeista Claudio Cressati e delle autorità sono previsti gli interventi di:

  • Lino Sartori, filosofo e docente universitario;
  • Alessandro Maran, Senatore della Repubblica;
  • Drago Kraljevic, già Ambasciatore della Repubblica di Croazia;
  • Willibald Richter, già Segretario Generale dell’Europazentrum di Graz (Austria).
  • Concluderà l’incontro lo scrittore Veit Heinichen.

A moderare Pio Baissero, Direttore dell’Accademia Europeista del Friuli Venezia Giulia

Scarica il programma completo dell’evento e della manifestazione Eunet

Programma Venerdì 21 ottobre 2016

Programma EUNET 21-23 Ottobre 2016

 


“Il Grande Imbroglio: una recensione”

Recensione Il Grande Imbroglio | Accademia Europeista F.V.G.

Stefano Righi

Il grande imbroglio. Come le banche si prendono i nostri risparmi

pagg. 159, euro 12,50

Guerini e Associati

di Fabio Feliciano, consulente aziendale

Stefano Righi, giornalista del Corriere della Sera, nel suo “Il Grande Imbroglio” condensa in un manuale di circa 150 pagine un pezzo di storia della recente Italia bancaria. L’intento, perfettamente raggiunto, è non soltanto quello di ripercorrere le vicende ed i fatti accaduti in materia, riproponendoli tout court, ma anche quello di analizzarli da vicino nelle diverse sfaccettature.

Continue Reading